Stellina d'Oro all'Uncinetto

Oggi faremo delle decorazioni a forma di stelline dorate velocissime da realizzare.

Hoy elaboraremos estas Estrellitas de Oro para decoraciones y que además podrás realizar en poquísimo tiempo




Materiali
Filo metallizzato colore oro
Ferri adatti al numero di filo
Pezzo di legno, chiodi, martello
Bastoncini di legno per spiedini
Colla a Caldo
Forbici

Materiales
Hilo metalizado color oro
Agujas adecuadas al grosor del hilo
Madera, clavos y martillo
Palitos
Silicon 
Tijeras


Per realizzare la stella seguiremo il seguente diagramma

Para realizar la estrella seguiremos el siguiente diagrama


Come si vede dal diagramma, iniziamo con un cerchio magico

Como se muestra en el diagrama, iniciamos con un circulo mágico


1° giro: 3 catene, 2 maglie alte, 1 catena all'aria, ripetere 5 volte, chiudere con un punto basso

1°vuelta: 3 cadenas, 2 puntos altos, 1 cadena al aire, repetimos 5 veces, cerramos con punto bajo 


2° giro: fare un punto bassissimo nella seconda maglia alta del giro precedente, poi nella catena all'aria del giro precedente fare 2 maglie alte, 2 doppie maglie alte, 1 catena all'aria, 2 doppie maglie alte, 2 maglie alte, punto basso nella maglia del centro del giro precedente, ripetire fino a terminare l'esecuzione, chiudere

2ª vuelta: hacer un punto bajo en el segundo punto alto de la primera vuelta, en la cadena al aire de la primera vuelta ejecutar 2 puntos altos, 2 puntos altos dobles, 1 cadena al aire, 2 puntos altos dobles, 2 de puntos altos, ejecutar un punto bajo en el espacio del punto alto central de la vuelta anterior, repetir hasta terminar la vuelta y cerrar 


Ecco il risultato del diagramma

Aquí el resultado del diagrama


Chiudiamo il lavoro; noterai che il lavoro somiglia più a un fiore che a una stella

Cerramos el trabajo; notarás ahora que en vez de una estrella el trabajo terminado parece más una flor


Piantiamo 5 chiodi a forma di stella su un pezzo di legno e mettiamo il nostro lavoro in modo che le punte rimangano ben allungate

Así que en un trozo de madera colocamos 5 clavos formando una estrella y colocamos nuestro trabajo de tal manera que queden bien estiradas


Bagnamo le stelle solo con acqua e le lasciamo asciugare

Mojamos las estrellas únicamente con agua y las dejamos secar


Introduciamo i bastoncini nelle stelle fissandoli con un punto di colla a caldo, assicurandoti che la punta del bastoncino vada verso giù. Adesso potrai creare delle composizioni decorative

Introduce el palito en las estrellas y fíjalas con el silicon caliente, cuida que la punta del palito vaya hacia abajo, ahora podrás hacer diversas decoraciones 


Mettendoli nei dolci...

Colocándolas en los postres...


...decorando i tovaglioli...

...decorando las servilletas...


...o potrai anche realizzare delle ghirlande...

...con más estrellitas podrías formar una guirnalda...


...o ancora decorare i tuoi inviti a seconda della tua fantasia!

...decorar las invitaciones y en tantas formas como puedas imaginar!


Impreziosisci ancora di più la tua festa con il kit Twinkle little Star Party stampabile, non lasciartelo scappare!

Embellece todavía más tu fiesta con el kit Twinkle little Star Party personalizado también en español


Inoltre trovi il coordinato Stelle per Tavola disponibile nello Shop

Además del coordinado Stelle per Tavola disponible en la Shop




Eli R.
Blogger

Dormire... bene

Abbiamo già affrontato il tema del ritmo sonno-veglia dei neonati (vi lascio il link qui) ma oggi parleremo del sonno corretto dei più grandicelli.



Una decina di giorni fa ero dalla pediatra con la mia piccina di 4 anni che, povera, aveva il nasino chiuso e la febbre e con la quale avevo passato una notte in super bianco. In sala d'attesa mi sono imbattuta in un articolo su di una rivista per bambini che parlava di insonnia.
Casi di influenza a parte, secondo un recente studio che ha coinvolto un centinaio di pediatri e circa duemila dei loro pazienti, è emerso che circa il 70% dei bambini da 0 a 14 anni NON riposa nel modo corretto nelle ore notturne e soffre di insonnia, chi più e chi meno. Non voglio fare il copia incolla dell'articolo in questione, ma mi sono appuntata dei dati che mi hanno fatto riflettere perché personalmete non ho mai avuto grossi problemi a riguardo con le mie bambine.

Dunque, tornando all'articolo, ho letto che poco meno della metà del campione si addormenta sul suo lettino, mentre un buon 40% si abbandona a Morfeo sul lettone di mamma e papà e i restanti si addormentano ABITUALMENTE in un'altra stanza, come per esempio, il salotto... sul divano. Molti bambini, invece, 'migrano' nei lettoni durante la notte oppure i genitori li fanno traslocare, anche in braccio, nelle loro stanzette e la mattina successiva i piccoli non se lo ricordano nemmeno!!

Altri bevono prima di addormentarsi e la cosa non dovrebbe sembrare strana se si tratta di lattanti, ma bere tanto fa anche fare tanta pipì e in alcuni casi è inevitabile non bagnare il letto. Meglio cenare almeno un paio d'ore prima di coricarsi e consumare uno spuntino leggero come frutta o yogurt se necessario per non andare dormire troppo affamati. E qui mi vengono in mente i super brontolii di pancia alla mattina e le mega colazioni che si consumano...
Il 70% dei più grandi si addormenta con un dispositivo elettronico vicino: TV, tablet, smartphone, consolle, computer la fanno da padroni in barba ad un buon libro o favola, letta autonomamente o dai genitori solo nel 10% del campione. Un numero ristretto di genitori (grazie a Dio!) ammette di svegliarsi di notte e trovare la TV o il computer acceso e il proprio figlio-a addormentato-a; questo sta a significare che i nostri figli si svegliano di notte e accedono ai dispositivi elettronici da soli... e si sa che la programmazione notturna della TV non è sempre adatta ai minori e che il web può essere utile quanto pericoloso.
Una cosa che non sapevo è che gli adolescenti fanno più fatica a svegliarsi proprio per un fattore fisico: i cambiamenti ormonali in atto tipici di quest'età fanno si che il cervello rilasci più lentamente la melatonina, un ormone che induce il sonno. Non pretendete, quindi, che alle 9 abbiano sonno, ma non tollerate nemmeno il tirar tardi! Importante è il ciclo buio-luce: la luce che 'entra' nel corpo attraverso gli occhi, stimola la vista e di conseguenza il cervello... quindi mamme spalancate senza timore le finestre dei pargoli!
Non usate il weekend o le festività per fare orari strani o recuperare il debito di sonno: il corpo si abitua molto facilmente alle sregolatezze e il dover tornare ai ritmi regolari costa moooolta fatica e non si risolve il lunedì o a vacanza terminata.

Un sonno giusto e riposante è fondamentale per smaltire la stanchezza accumulata durante la giornata. Dormire, e farlo bene, non è tempo perso o rubato ad altre attività, altri svaghi o vita sociale.
Provate a non dormire troppe poche ore rispetto alla vostra abitudine: come vi sentite il giorno dopo? Siete in grado di affrontare bambini, lavoro, casa ecc? Tenendo ben presente che ognuno di noi è diverso (infatti ho scritto 'rispetto alla vostra abitudine), ci si sente stanchi, irritabili, si fa fatica a concentrarsi e si è anche un pò bradipi nei movimenti. A lungo andare... ma fidatevi che bastano 2-3 notti... queste conseguenze si trasformano in piccoli disturbi sempre più evidenti, come vere e proprie difficoltà a relazionarsi con la società -compagni di scuola o colleghi di lavoro che sia, scarso controllo del proprio comportamento, aggressività, depressione e problemi di apprendimento.
Ma quanto si dovrebbe dormire? Contando sempre sul fatto che ognuno è diverso e ad alcuni bastano 4 ore di riposo e per altri 20 sono ancora poche, in media nelle 24 ore giornaliere un adulto dovrebbe riposare 7-9 ore, un adolescente 8-10, uno alunno di primaria circa 10-12, un bambino in età prescolare tra le 12 e 14, mentre un lattante anche fino a 18.
C'è chi si addormenta facilmente e chi ha difficoltà a rilassarsi - e qui potremo aprire una lista di cose da fare per favorire il sonno, dalle tisane alle tecniche di training autogeno, passando per la conta delle pecore o la posizione fetale- , c'è chi dorme poche ore e chi tante, siamo tutti diversi, inclusi i nostri bambini; l'importante è trovare il proprio modo per riposare bene perché è necessario e serve a 'ricaricare le batterie' per affrontare il domani.

Scritto da: Linda Zuin

Ciambella Take Away

E' tempo di.... primavera e pic nic!
Oggi vi presento una ricetta facile e gustosa, da preparare e affettare in anticipo e da portare come pranzo nei vostri pic nic all'aperto. Potete anche usarla come antipasto!
Ecco la mia ciambella take away.



Ingredienti e accessori
- un rotolo di pasta sfoglia
- 2 -3 uova
- 1 zucchina di media grandezza (o 2 piccole)
-  circa 150 gr mozzarella per pizza
- circa 100 gr prosciutto cotto
- pomodorini cherry
- olio, sale e pepe q.b.
- stampo per ciambella
- tagliere
- ciotola
- coltello e forchetta



Per prima cosa accendiamo il forno a 180°C per trovarlo ben caldo quando sarà il momento di infornare.
Tagliamo la zucchina a rondelle. Io ho fatto un ulteriore taglio a metà in modo da ottenere delle mezzelune. Le facciamo cuocere in padella a fuoco vivo aggiungendo un filo d'olio, sale e pepe q.b. Se vi piace, potete aggiungere erba cipollina o cipolla tritata o porro tagliato finemente.
Togliamole dal fuoco dopo qualche minuto. Non sono ancora cotte, ma completeranno la cottura in forno.



Stendiamo la pasta sfoglia sullo stampo per ciambella e la facciamo aderire premendo con le mani. Poi, tagliamo il centro della pasta con una X e farciamo con il ripieno, alternando le zucchine, la mozzarella per pizza tagliata sottile e il prosciutto spezzettato con le mani.



Nella ciotolina, rompiamo le uova, le saliamo e le sbattiamo con l'aiuto della forchetta. Versiamo sul composto. Non è importante che tutto il ripieno sia completamente ricoperto dalle uova, ma assicuriamoci di versarlo su tutto lo stampo. L'uovo servirà a 'legare' il composto.



Solleviamo i lembi centrali della pasta e li tiriamo verso l'esterno. Meglio se riusciamo a farli toccare con la pasta ripiena, pizzicandoli insieme con le dita.



Tagliamo i pomodorini in 4 parti, li saliamo e li adagiamo sulla ciambella.



Inforniamo a 180° C  per 20-25 minuti. Lasciatela raffreddare a temperatura ambiente prima di toglierla dallo stampo.



E questo è il risultato finale della nostra ciambella.




Organizza il tuo pic nic all'aperto con i divertenti  Coordinati per il Tavolo disponibili nello Shop. Ce ne sono per tutti i gusti!

Scritto da: Linda Zuin

25 aprile: una festa tutta italiana

Oggi è il 25 aprile, una data di festa nazionale in Italia. Facciamo un viaggio nella Storia e scopriamo perchè.



Biscotti della Fortuna in Feltro

Festeggia l'anno nuovo cinese o celebra una festa in stile cinese preparando dei biscotti della fortuna in feltro da offrire ai tuoi invitati o ad una persona speciale

Festeja el Año Nuevo Chino o celebra una fiesta al estilo oriental preparando estas galletas de la fortuna para ofrecer de recuerdo a tus invitados... y prepara una galleta muy particular para esa persona especial





La colazione che aiuta a scuola

Abbiamo parlato molte volte di quanto un'alimentazione sana ed equilibrata in tutti gli elementi sia fondamentale. Oggi ci concentreremo sul pasto in assoluto più importante della giornata: la colazione.



Torta di Insalata Russa

Oggi prepareremo una deliziosa torta di insalata russa fredda da offrire ai nostri ospiti come antipasto, in piccole porzioni come stuzzichino o come spuntino leggero

Hoy prepararemos un delicioso pastel frío para ofrecer a nuestros invitados como entremés, en pequeñas porciones como antesala del festejo o bien como una merienda ligera