San Valentino Tra Legenda e Realtà

Festeggiate San Valentino? Siete innamorati 365 giorni all'anno?
Siete tra quelli che cascasse il mondo fanno regali e vanno a cena fuori per l'occasione oppure per voi deve essere amore tutti i giorni e non solo a due ma 'allargate' il vostro amore ai figli, agli amici, o ancora agli animaletti di casa?






Ci sono varie correnti di pensiero riguardo a questa festa. Oggigiorno molte persone la considerano troppo consumistica e 'pubblicitaria', mentre per alcuni è una data attesa in cui concedersi qualcosa di speciale con il proprio partner.
San Valentino non è più un Santo celebrato dalla Chiesa Cattolica perché è considerata una ricorrenza banale e priva del suo significato religioso originario.

San Valentino, quello vero e originale, era il Patrono e il Vescovo della città di Interamna, l'attualeTerni (che si trova in Umbria, centro Italia). Nato nel 197, Venne decapitato a Roma a 97 anni, quando vigeva la persecuzione da parte dell'imperatore Aureliano contro i  Cristiani. Ci sono poche notizie a riguardo, ma sembra che San Valentino fosse in grado di compiere miracoli e per questo venne chiamato nella Caput Mundi dal filosofo Cratone, il quale sperava nella guarigione del proprio figlio affetto da una malattia che comprometteva lla mobilità.
San Valentino promise la guarigione se tutta la famiglia si fosse convertita e in effetti il giovane guarì. La fama del Vescovo di Terni crebbe a tal punto che venne rinchiuso per fargli rinnegare la sua fede ma alla fine venne ucciso il 14 febbraio 273. Dopo la sua morte alcuni allievi di Cratone portarono le spoglie a Terni. Purtroppo, a questo punto, la storia si confonde e si cominciò a venerare Valentino, un benefattore vissuto nel III secolo.

Cosa c'entrano gli innamorati in tutto ciò?
Anche in questo caso, tra le mie ricerche ho scovato varie ipotesi.
Siccome San Valentino si festeggia il 14 febbraio, tale data venne associata alla fine dell'inverno e all'avanzare (seppur cauto) della primavera. Questa stagione rappresenta la rinascita e il risveglio, inclusa la ripresa della stagione amoreosa tra gli animali.
Un'altra legenda narra che San Valentino offriva fiori del suo giardino alle coppie che passeggiavano davanti alla sua casa. Un giorno, una coppia volle sposarsi con la sua benedizione e così altre coppie in seguito, come se il Santo sigillasse il loro matrimonio per l'amore eterno.
Della stessa storia, esistono due versioni differenti: la prima racconta che San Valentino, vedendo una coppia litigare, la invitò a tenere in mano, entrambe, la stessa rosa finchè non si sarebbero riconcialiti. La seconda versione riporta che il Sanro fece volare intorno agli innamorati litigiosi dei piccioni che si scambiavano gesti d'affetto e la coppia si riavvicinò ( e da qui l'espressione piccioncini per indicare una coppia).
Da altre fonti, sambra che il Vescovo, celebrando frettolosamente un matrimonio tra un pagano e una cristiana - ricordiamo che il Cristianesimo era proibito e perseguitato-  decretò la morte dei due giovani sposi innamorati durante la benedizione e la sua stessa condanna alla decapitazione.

Viene festeggiato praticamente in tutto il mondo.... e voi lo festeggiate?
Che lo facciate o meno, il mio consiglio è di nutrire sempre il vostro amore, sia esso rivolto al vostro-alla vostra innamorato-a, ai vostri figli, alle vostre amicizie, ai vostri animali... e di tenere sempre acceso quel fuoco che ci fa senrire vivi.


 Per organizzare qualcosa di speciale, vieni allo shop e guarda




Scritto da: Linda Zuin



Nessun commento:

Posta un commento